Amatrice. Pirozzi: “Ora l’emergenza è la neve. Mi auguro che Pinotti mandi le turbine per tirare fuori le famiglie dalle case”




 




Amatrice (Rieti) – Il centro Italia è in ginocchio. Il Sindaco è demoralizzato. L’emergenza è totale, ma nonostante il terremoto abbia di nuovo colpito queste regioni, l’emergenza neve sembra essere stata sottovalutata. Famiglie intere intrappolate nelle loro case da giorni mentre lo Stato spiega che non lascerà da soli nessuno. Sergio Pirozzi, il sindaco di Amatrice chiede celerità e che si concretizzino le promesse fatte.

Sergio Pirozzi lancia un appello, l’ennesimo: Mi auguro che quanto ha promesso il Ministro Pinotti trovi un reale riscontro, e le turbine arrivino quanto prima per permettere a quelle famiglie che si trovano ancora in isolamento di riuscire a uscire dalle case”. Così commenta il sindaco di Amatrice  Sergio Pirozzi, la promessa del Ministro della Difesa Roberta Pinotti e del Sottocapo di Stato Maggiore, in un’intervista con il direttore di RaiNews24 Antonio Di Bella, di fare avere le turbine ad Amatrice entro sera.

Il sindaco della città reatina ha quindi ricordato che: “Seppur il terremoto e le continue scosse di oggi incutano ancora paura, la priorità è l’emergenza legata alla neve. Ci sarà tempo per pensare anche agli ulteriori crolli, ma chiese e case servono solo se ci sono le persone. Quello che per me oggi conta è quindi la salute della mia Comunità e mi auguro che le promesse dello Stato non siano disattese”.

Foto Enrico Galimberti


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login