Bandaloop, dancer on air. Le coreografie spettacolari che sfidano la gravità




 

bandaloop

di Cinzia Marchegiani

California – Hanno conquistato il mondo. Loro sono i Bandaloop, pionieri delle coreografie in verticale, intrecciano perfettamente fisicità dinamicità in coreografie intricate semplicemente con la  tecnologia e esercizio fisico, sfidando la gravità, ma soprattutto eleganza.

A vederli ballare sulle vetrate o facciate neoclassiche dei grattacieli, o in luoghi naturali vertiginosi pazzeschi sembrano fluttuare dolcemente con un’armonia unica nel cielo, nel vuoto più assoluto, ma dietro c’è un percorso fisico e artistico impegnativo e decisamente unico.

Sotto la  direzione artistica di Amelia Rudolph, questa danza che stupisce è il risultato di un lavoro incredibile che ispira meraviglia e l’immaginazione del pubblico di tutto il mondo.

Bandaloop è stata fondata nel 1991 da Amelia Rudolph, con la volontà di creare una compagnia di danza mettendo a disposizione la sua esperienza e la passione per il movimento, l’arrampicata, l’espressione artistica e l’ambiente.

Bandaloop ha sede a San Francisco Bay Area, dove l’azienda crea lavoro per la sua  stagione biennale in California e per 15-30 spettacoli itineranti presentati in tutto il mondo ogni anno.




Danze eteree, dolcezza e colore, sgargianti veli stupiscono il pubblico. L’arte innovativa unisce doti straordinarie dei dancer con la natura, l’ambiente e il cielo.

Ogni video cattura l’essenza dei pionieri di questa danza verticale.

 

FreedomPress ne è rimasto estasiato, per questo vi invita a seguire questi incredibili atleti.

La mission di Bandaloop è riuscire ad arrivare ad un vasto pubblico, ed arrivare direttamente al cuore delle persone, compreso chi non ha familiarità con la danza e ispirare, attraverso le loro inusuali prospettive della danza, la comunità a nuove dimensioni dell’espressione artistica. Il pubblico che segue con motivato interesse è davvero variegato, dalla persona per strada, agli appassionati di danza, agli alpinisti e famiglie con ragazzi.

Fino ad oggi, Bandaloop si è esibito davanti a quasi un milione di persone in più di 17 paesi in Europa, Africa, Medio Oriente, Americhe e Asia.

 

Le coreografie incredibili lasciano senza fiato, il movimento di ogni singola figura sembra fluttuare senza tempo nel vuoto, sfiorando solo per qualche istante la facciata di un grattacielo o una ripidissima parete di una montagna.

E lo stupore nei volti delle persone che si accalcano sotto i grattacieli custodisce la bellezza poetica che i dancer riescono a trasmettere semplicemente ballando tra cielo e terra.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login