BRESCIA, PASSERELLA DI CHRISTO: ARRIVA IL PIANO DI SICUREZZA STRAORDINARIO




 

CHRISTO

Lago di Iseo (Brescia) – Dal  18 giugno il Lago d’Iseo si è trasformato in un’attrazione turistica e culturale di immani proporzioni. 100.000 metri quadrati di tessuto luccicante giallo, portati da un sistema di pontili galleggiante, con  di 220.000 cubi di polietilene modulare ad alta densità, posizionato appena sopra la superficie dell’acqua che ondeggiano con il movimento delle onde, hanno dato accoglienza ad un’incredibile folla di visitatori.

L’opera d’arte, The Floating Piers è anche ribattezzata la “passerella di Christo” dal nome dell’artista bulgaro Christo che nella primavera e l’estate del 2014, assieme a Vladimir Yavachev – Direttore Operations, Wolfgang VolzProject Manager, e Josy Kraft – cancelliere / curatore, esplorarono i laghi del Nord Italia e insieme a Direttore del Progetto Germano Celant, scelsero il lago d’Iseo il luogo più stimolante per la loro opera.

1 MILIONE DI VISITATORI IN 12 GIORNI

I dati parlano di 1 milione di persone che in soli 12 giorni hanno voluto camminare sull’opera artistica, per provare la sensazione di camminare sull’acqua, ma ciò ha portato non pochi disagi, sia per il caldo, sia per le eccessive code per prendere le navette che portavano ai parcheggi che hanno costretto i visitatori ad attese estenuanti. L’opera sarà visitabile fino al 3 luglio 2016 e si attende ancora un’importante affluenza.




ATTIVATA LA MACCHINA DELLA SICUREZZA DELLA POLIZIA

La straordinaria e inaspettata affluenza di visitatori nel piccolo comune di Sulzano (Brescia,) da cui parte la passerella, ha necessariamente messo in moto una “macchina della sicurezza” adeguata per garantire il normale svolgimento dell’evento.

CHRISTOIndispensabili i mezzi e gli uomini della Polizia di Stato messi a disposizione da altre regioni d’Italia ed intervenuti in supporto alla Questura di Brescia: Polizia Stradale, Ferroviaria, Unità cinofile, artificieri, Squadra nautica e Reparto mobile.

Un controllo più capillare della situazione è garantito dalla presenza di un Centro di coordinamento, nel comune di Sale Marasino (BS), da cui la questura di Brescia gestisce e coordina, insieme alle altre forze di Polizia, Protezione civile, Vigili del fuoco, Guardia costiera e Aeronautica, lo straordinario evento.

Foto fonte http://www.thefloatingpiers.com/


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login