Sardegna/Cala Sabina: salvata tartaruga Caretta caretta, aveva ingerito la plastica




 

tartaruga

Sardegna –  La segnalazione del Sergente Claudio Ansaldo della Capitaneria di Porto di Golfo Aranci, ha permesso ai biologi  dell’AMP, Area Marina Protetta di Tavolara di recuperare il prezioso esemplare di tartaruga Caretta caretta lunga 37 cm nella spiaggia di Cala Sabina.




L’animale aveva chiaramente ingerito della plastica (come si può notare dalle foto); visibilmente molto magro, è stato immediatamente trasportato al centro di recupero dei Mammiferi Marini di Oristano per le cure necessarie. La tartaruga marina è ora sotto osservazione e aspettiamo nuovi sviluppi sul suo stato di salute.

La plastica abbandonata in mare e sulle spiagge sporca, ricordano i responsabili dell’Area Marina Protetta di Tavolara – e inquina e spesso ha effetti anche mortali per gli animali marini. Evitiamo per quanto possibile di utilizzare materiali plastici e non abbandoniamoli mai in ambienti naturali.

Questa azione si inserisce nelle attività della Rete Regionale per la Conservazione della Fauna Marina, di cui fanno parte tutte le AMP e Parchi Nazionali della Sardegna insieme alla Regione Autonoma  della Sardegna, Capitaneria di Porto e Corpo Forestale.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login