DEPUTATI, OLTRE I VITALIZI, RIMBORSI E STIPENDI: SCOPERTA L’ASSICURAZIONE DA 350 MILA EURO




 

di Cinzia Marchegiani

La crisi non ha toccato le tasche e i privilegi dei nostri politici. Anzi… Il paradosso più inquietante si rileva proprio nel vedere l’accanimento dei deputati nel difendere il loro malloppo, mentre chiede sempre sacrifici oltre misura ai cittadini che invero permettono ai politici una vita al di sopra delle possibilità di questa nazione.

IL FATTO

L’on Francesco Fraccarro (M5S) intervienendo in aula al IV bilancio della camera denuncia lo sperpero del denaro pubblico  e il distacco della politica dalla realtà. Fraccaro come uno tsunami mette i fila gli sfacciati privilegi:Mentre ci sono 8 milioni di poveri, 1 milione di bambini  in condizione di malnutrizione,  400 imprese che ogni giorno chiudono i battenti e 11 milioni di cittadini che rinunciano a curarsi, la Camera spende 84 milioni di euro per gli stipendi dei parlamentari, che noi portavoce M5S ci dimezziamo. A questi si aggiungono 64 milioni per i cosiddetti rimborsi per l’esercizio del mandato, che incassano senza rendicontare né pagare le tasse mentre scagliano Equitalia contro i cittadini. 135 milioni di euro per i vitalizi d’oro, mentre agli italiani viene negato un assegno dignitoso e alle future generazioni il diritto stesso di andare in pensione. L’ingordigia della casta ammonta a quasi 300 milioni di euro ogni anno, gli unici risparmi sul bilancio della Camera sono stati ottenuti grazie al M5S da movimento di opposizione“. 

FRACCARO DENUNCIA L’ASSICURAZIONE DA 350 MILA EURO L’ANNO PER I DEPUTATI, PER PUNTURE D’INSETTI, INSOLAZIONE, PAGATI DAI CITTADINI

Fraccaro non indugia e va avanti, fa un elenco dei privilegi infiniti e intoccabili, mentre la maggioranza del governo chiede agli italiani di toccare la Costituzione, soluzione che rappresenterebbe l”unico modo per abbattere gli sprechi. 




Fraccaro poi trova anche la cilieginia sulla torta: “Tutti devono saperlo: non bastano stipendi, rimborsi e vitalizi, i cittadini pagano anche 350mila euro ogni anno per assicurare i deputati, perfino per i danni subiti in stato di ebrezza, per le punture di insetti e le insolazioni. Dovrebbero essere i partiti a risarcire i cittadini per tutti i danni che gli arrecano! Hanno tagliato 4,3 mliardi di euro alla sanità e 11 milioni di italiani sono costretti a rinunciare alle cure. Abbiamo chiesto di cancellare questa scandalosa assicurazione. E il Pd ha votato contro! Sono senza vergogna”.

VIDEO INTERVENTO FRANCESCO FRACCARO 

 

E allora buona ferie a tutti. Ora gli italiani sanno che anche un puntura d’insetto può gravare molto sul bilancio della Camera. La fotografia scattata è inquietante, viviamo in un grande paradosso, pieno di contrasti e contraddizioni che difficilmente si possono raccontare ai propri figli che sui libri di scuola devono imparare cosa sia la vita, il nostro Paese e i diritti sanciti dalla Costituzione Italiana. Vedere l’accanimento della difesa di questi privilegi mentre le persone normali hanno gravissime difficoltà a difendere la propria famiglia, sostenerla, lascia tanta amarezza, un vuoto e rabbia incolmabili. 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login