Fiorello lancia un appello alle tv: “Basta ai pomeriggi con la cronaca nera pur di fare ascolti”




 

Rosario Fiorello lancia un appello con un video rivolto alle grandi tv, da mamma Rai, a Mediaset, insomma a tutte le tV generaliste, i gestori dell’informazione e intrattenimento che scelgono fasce pomeridiane e anche mattutine per parlare di cronaca nera entrando nei dettagli e particolari, anche con interviste delle vittime e luoghi del crimine. Fiorello dice “Basta parlate di altro“.




Video Appello Fiorello

 

 

I commenti sulla sua pagina facebook non sono mancati e molti sembrano dargli ragione. Il problema che solleva Fiorello è legato a queste trasmissioni che spesso terrorizzano, parlano di omicidi efferati che entrano in dettagli sapendo che hanno un grande seguito, soprattutto nella fasce d’orario sensibili all’attenzione di persone fragili come anziani e bambini lasciando però poca scelta alla qualità dei servizi. Fiorello è senza peli sulla lingua, spiegando che spesso si fa leva su questo target di trasmissioni sapendo che ottengono moltissimi ascolti.

Così Fiorello lancia l’appello:E’ possibile intervenire cari vertici delle aziende ed eliminare una volta per tutte questi casi in modo che vengano trattati dalle sedi competenti e non nei rotocalchi pomeridiani e mattutini? Siccome vedono che gli ascolti funzionano, abbiamo ore e ore a parlare di particolari di cronaca nera, ma servono delle regole, un codice, basta!

 

 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login