KUNGS TRIONFA AL “COCA COLA SUMMER FESTIVAL”: SARA’ LA NUOVA HIT DELL’ESTATE?




 

di Christian Montagna13672431_1165801436798275_1487211346_n

Roma – Si conclude così la terza edizione del Coca Cola Summer Festival, “Sanza ‘nfamia e sanza lodo”. La kermesse canora registrata nella centralissima Piazza del Popolo di Roma e trasmessa su Canale 5 ha visto trionfare Kungs con “This Girl”, contro ogni previsione che vedeva vincitore il super favorito Alvaro Soler. Tra i giovani invece, a trionfare è stato Irama, bravo, carismatico e già idolo delle ragazzine scatenate. 

Sarà davvero “This Girl” la canzone dell’estate 2016? Il programma ideato e prodotto da “Maria La Sanguinaria” ( Maria De Filippi) ha lasciato però perplessi molti telespettatori in materia di qualità e originalità della musica: vere protagoniste sono state infatti le case discografiche che hanno imposto artisti e brani.




Condotto dal trio Marcuzzi, Zerbi, Baiguini, ormai collaudato, ma solo per una kermesse del genere, l’unica nota degna di essere ricordata è stata la presenza di Biagio Antonacci che ha ricordato Pino Daniele. Artisti di primo pelo presentati come “Big”, reduci da talent show e armatori della scuderia De Filippi si sono susseguiti nel corso delle quattro puntate alternandosi a super ospiti d’eccezioni. Una versione di “Amici” in piazza sostanzialmente. Se è pur vero che “squadra vincente non si cambia”, stavolta, una piccola revisione al format sarebbe stata gradita. A cominciare dalla conduzione.13652695_1165801440131608_455685589_n

Ma si sa, Maria è abitudinaria e con lei l’equipe che da anni la affianca. Rtl 102.5 partner dell’evento insieme ad altri grandi nomi ha trasmesso in diretta radiofonica le quattro serate. Piazza gremita, giovani in delirio e addirittura in lacrime (per la delusione o per la gioia?): battute a parte, anche per quest’estate è fatta. La buona fetta di ascolti è stata portata a casa Mediaset, ancora una volta grazie a Maria!

 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login