Londra, il Sindaco Sadiq Khan dichiara guerra contro il killer silenzioso: “L’aria è tossica”




 

di Cinzia Marchegiani

Londra – Anche Londra deve fare i conti con un nemico silenzioso ma pericoloso, l’inquinamento atmosferico.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan ha annunciato una lotta serrata contro il killer della sua città, l’aria troppo carica di inquinamento. Di fatto la salute dell’aria di Londra sembra essere diventata una vera emergenza sanitaria. Per questo anche ieri il Sindaco di Londra ha sollecitato una importante battaglia contro questo killer silenzioso e spiegato le strategie che si attueranno a Londra per abbattere le emissioni di inquinamento.

Sadiq Kahn spiega: “L’aria di Londra è tossica e un killer silenzioso, dobbiamo agire ora per affrontare questa emergenza la qualità dell’aria e prevenire ulteriori danni alla salute dei londinesi”.

Il Sindaco ha annunciato che la qualità dell’aria è una delle sue priorità. Ecco la sua strategia offensiva spiegata in 10  mosse:

1. Attuazione del T-carica

Il sindaco ha confermato che ‘ T-Charge ‘ il £ 10 tossico (noto anche come le emissioni a pagamento) per i più vecchi veicoli più inquinanti nel centro di Londra avrà inizio nel mese di ottobre di quest’anno. Questo invierà un segnale forte che ora è il momento di abbandonare i veicoli diesel sporchi inquinare i nostri polmoni. Il T-Charge è una parte cruciale di affrontare questa emergenza di salute pubblica che colpisce la capitale.




2. Introduzione al London di una Ultra Low Emission Zone (ULEZ) nel 2019, per poi espandersi fino alla Circolare Nord e Sud

Il Sindaco consulteràl’introduzione di una zona ULEZ al centro di Londra nel 2019, che stringerà gli standard di emissione per i veicoli diesel. Egli poi propone di rendere l’area Ułez 18 volte più grande e coprire i 3,8 milioni di residenti che percorrono fino alle strade nord e sud circolare. Questo dovrebbe ridurre le emissioni di NOx di circa il 50% nel centro di Londra, il 40% nel centro di Londra e il 30% in periferia di Londra.

3. Più di raddoppiare i finanziamenti per la qualità dell’aria

nuovo Piano Industriale di TfL include £ 875m – più del doppio che ha commesso sotto l’amministrazione precedente (£ 425m).

4. Mettere i bus puliti sulle linee più sporche

Il sindaco ha annunciato 12 a basse emissioni Bus Zone , mettendo i bus più verdi sulle rotte più inquinate della capitale, tra cui Putney High Street e Brixton Road.

5. Finanziamento cinque innovativi nuovi quartieri a basse emissioni

Quartieri vincenti vedranno una serie di misure attuate tra cui giornate senza auto, taxi verde e parcheggio riservato per i veicoli più puliti. Il sindaco ha assicurato 11 milioni di £ per queste iniziative su cui ha puntato.

6. Revisione 50 delle scuole più inquinate

Il Municipio fornirà controlli di qualità dell’aria 50 alle scuole primarie nelle zone che superano i limiti di legge di biossido di azoto (NO2), impegnandosi con le scuole per individuare le misure locali più efficaci per ridurre le emissioni e l’esposizione.

7. La Pressione del governo per avviare un fondo di rottamazione diesel nazionale

Il sindaco sta facendo pressioni al Tesoro per finanziare le sue proposte per un fondo per la demolizione fino a 70.000 furgoni inquinanti e minibus a Londra. Secondo le proposte del sindaco per il governo, ci sarebbe anche il supporto per la demolizione fino a 130.000 vetture.

8. Introducendo la più grande flotta di autobus ibridi in Europa

Ora ci sono più di 2.300 autobus ibridi – 24% dell’intero fleet- in funzione lo strade di Londra, che può emettere fino al 50% in meno di NOx rispetto agli autobus diesel standard.

9. Investire nel Healthy Streets approccio

TfL sta commettendo £ 2,1 miliardi di finanziamenti per creare una città che sia più piacevole muoversi a piedi e in bicicletta.

10. Avvisi durante eventi di alto inquinamento

Durante gli episodi alto e altissimo inquinamento ora vedrete le notifiche alle stazioni della metropolitana, fermate degli autobus, moli fluviali, e sulla segnaletica digitale lungo le strade principali. È anche possibile iscriversi per airTEXT per ricevere avvisi di inquinamento atmosferico per e-mail, testo e messaggio vocale.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login