Maltempo, vittime al centro Italia. Scattata l’allerta per domani su Emilia, Abruzzo, Molise e Toscana




 

Trombe d’aria e nubifragi hanno colpito il centro Italia, a Ladispoli alle 17.00 del pomeriggio, una tromba d’aria violentissima ha attraversato il litorale, un palazzo completamento scoperchiato in pieno centro. Raffiche di vento violento hanno sradicato tronchi di notevoli dimensioni che hanno provocato danni sulle macchine e circolazione.

Il Sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta spiega in tv: “Il bilancio è pietoso, 1 morto (25 enne indiano) , due feriti gravi e decine di ferite e tantissimi tanti danni materiali e strade che non possono essere percorse“.

Sulla linea Roma-Civitavecchia-Grosseto disagi anche alla circolazione ferroviaria, la tromba d’aria ha provocato danni alla linea elettrica e la caduta di oggetti  sono finiti sui binari nella stazione di Ladispoli-Cerveteri. 

CESANO 1 VITTIMA. Un tornado è arrivato anche a Cesano, tra l’Olgiata e il lago di Bracciano. Purtroppo anche qui si registra un decesso, il cataclisma ha causato la morte di un uomo, F.F.  74 anni, militare dell’esercito in pensione, lascia moglie e due figli, la sua auto è stata schiacciata da un albero in via Senio.

LA PROTEZIONE CIVILE AVVERTE: DA DOMANI ALLERTA SU EMILIA, ABRUZZO, MOLISE E CAMPANIA

La vasta perturbazione presente sull’Europa centro-occidentale continua a determinare condizioni di maltempo su tutta l’Italia, che dalla giornata di domani si sposteranno progressivamente dalle regioni centro-settentrionali a quelle meridionali.




Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi che prevedevano precipitazioni anche temporalesche sulle regioni centro-settentrionali. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede, dal pomeriggio di domani, lunedì 7 novembre, precipitazioni a carattere di rovescio o temporale sulla Sicilia, in rapida estensione a Basilicata, Puglia e Calabria. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi allerta arancione sull’Emilia e su tutta la Toscana, sull’Umbria orientale, nel Lazio sui settori dell’Appennino reatino, dell’Aniene e del Liri; al sud, sui settori interni di Abruzzo e Molise e su gran parte della Campania.

Per la giornata di domani permane allerta arancione sull’Emilia, in Toscana, sui bacini dell’Arno e dell’Ombrone, sui settori interni di Abruzzo e Molise e, in Campania, sul casertano. Su Napoli e penisola sorrentino-amalfitana. Allerta gialla invece sui settori orientali di Friuli Venezia Giulia, su gran parte delle regioni centro-settentrionali e meridionali, nonché sul trapanese.

Foto Ansa


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login