MANNOIA/ I giornali avevano fatto intendere che offriva un suo hotel ai terremotati. L’ira della cantante: “Non verificate”




 

Fiorella Mannoia

Alcuni giornali importanti sono caduti nella gaffe di pubblicare una notizia assolutamente falsa. “Terremoto nel centro Italia. Mannoia offre il suo hotel agli sfollati“, questo uno dei tanti titoloni che hanno imperversato la rete. 

Eppure anche molti italiani in questi due giorni non hanno fatto che condividere annunci di hotel, o di  cittadini privati che mettevano a disposizione i loro beni immobiliari per  i terremotati senza più una casa e speranza.

IL FATTO

Anche Fiorella Mannoia aveva condiviso uno dei tanti annunci che girava in rete, un segno di partecipazione, ma questo è bastato per farci articoli non veritieri che hanno messo in difficoltà la stessa cantante. Orbene, dopo il suo annuncio che spiegava che c’era stato un fraintendimento alcuni articoli non si trovano più, basta infatti cliccare sul titolo che appare una frase: “spiacente pagina non trovata“.

Pensavamo che la storia fosse archiviata. E lo pensava anche Fiorella dopo che aveva spiegato l’equivoco. Invece no. La gaffe evidentemente è stata reiterata e amplificata da vari copia e incolla senza verificare la fonte, ormai un cliché. Ora si apprende dalla stessa bacheca di Fiorella Mannoia, evidentemente stanca di essere anche presa in giro dall’informazione italiana, che addirittura anche un Tg ne parla:




“Io mi vergogno, in un momento come questo, a parlare di questo fraintendimento, ma non so più come dirlo, IO NON HO ALBERGHI, NON NE HO MAI AVUTI. Ho condiviso un annuncio pubblicato sulla mia bacheca, veramente più d’uno, di albergatori che mettevano a disposizione le loro strutture. Evidentemente è stato equivocato. Ma penso che l’Ansa prima di pubblicare una notizia avrebbe il dovere di verificarne la veridicità. C’erano anche pubblicati i numeri di telefono. Ieri abbiamo smentito ma niente, ora anche il Tg5. Nessuno che abbia verificato la notizia. Io vi chiedo scusa. Questo è un problema misero rispetto alla tragedia che si sta vivendo. Ma ho l’obbligo di precisare, anche per non prendermi meriti che non ho. Scusate”.

Come in altri articoli che FreedomPress ha pubblicato, ricordiamo che è inutile postare sui social network la disponibilità di offrire le proprie strutture alberghiere o case private, ma questa decisione va comunicata alla Prefettura di Rieti al seguente numero telefonico 0746 2991, ciò serve per controllare le credenzialità e sicuramente altro. Le persone colpite dal terremoto saranno indirizzate dalla stessa Prefettura eventualmente nei luoghi decisi dalle istituzioni.

Cara Fiorella Mannoia, speriamo che abbiano capito l’enorme gaffe, ma l’informazione è cambiata da molto tempo e i giornali spesso fanno semplicemete copia  e incolla. Ora ci mancava il TG5.

 

 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login