MIGRANTI, ANZIO/NETTUNO, SICUREZZA CENTRI ACCOGLIENZA: LA DENUNCIA AL PREFETTO DI ROMA




 

MIGRANTI

Anzio, Nettuno (Roma) – Il “Movimento Civico Città Futuraha inviato al Prefetto di Roma e per conoscenza al Consigliere regionale (FdI) Fabrizio Santori, una denuncia circostanziata sui C.A.R.A., Centri di Accoglienze per Richiedenti Asilo.

Si legge:

Premesso che sul territorio cittadino di Nettuno ed Anzio sono presenti Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo (C.A.R.A.) dislocati in maniera difforme e apparentemente non idonei. Tanto che, ultimamente, articoli di stampa locali, riprendendo anche affermazioni rese nello scorso consiglio comunale, hanno riportato notizie preoccupanti, rispetto all’inagibilità di alcuni edifici, costituiti da ambienti inadeguati ad ospitare persone, soprattutto dal punto di vista igienico sanitario e logistico, a maggior ragione se trattasi di esseri umani in condizione di vulnerabilità;

Atteso che non è dato modo di conoscere ai comuni cittadini, ma a quanto pare neanche agli amministratori locali, in barba alla decantata trasparenza, in che modo vengono definiti da parte del Ministero dell’Interno la localizzazione, la capienza, i gestori e le convenzioni, nonché i soggetti deputati al controllo.

Considerato che la mancata collaborazione tra associazioni e istituzioni crea timore e malumore tra i cittadini, innescando anche comportamenti di intolleranza inaccettabili alla civile convivenza;

Visti gli accadimenti noti inerenti l’inchiesta “Mafia Capitale” che coinvolgono in maniera pregnante il giro d’affari e di appalti relativi alla gestione dei Centri;

Si richiede all’Illustrussimo sig. Prefetto di Roma di voler predisporre una verifica congiunta con le amministrazioni comunali interessate e con gli enti gestori al fine di verificare il reale possesso dei requisiti minimi di idoneità dei Centri, nonché quelli di sicurezza e agibilità, valutando anche la congruità tra le somme da erogare per la gestione e la qualità e quantità dei servizi realmente resi”.




Il Presidente del “Movimento Civico Città Futura”, Danilo Conversi chiede inoltre al Consigliere Regionale del Lazio, Fabrizio Santori, che legge per conoscenza, di predisporre un’interrogazione in tal senso per conoscere le iniziative che la Regione intende adottare per garantire la trasparenza nella gestione dei Centri.

FABRIZIO SANTORI: QUANTO DENUNCIATO DAL “MOVIMENTO CITTÀ FUTURA” È GRAVE E CIRCOSTANZIATO

Fabrizio SantoriLa denuncia del “Movimento Civico Città Futura”, arrivata a destinazione anche del consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia, Santori e membro della commissione sicurezza, integrazione sociale e lotta alla criminalità in merito alla denuncia del Movimento Città Futura interviene immediatamente con una nota: “Sui Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo (C.A.R.A.) dislocati in maniera difforme e apparentemente non idonei sul territorio di Anzio e Nettuno è necessario effettuare in maniera urgente gli opportuni controlli, perché quanto denunciato dal Movimento Città Futura è grave e circostanziato. Il Prefetto di Roma e il Ministero dell’Interno oltre che, in via secondaria ma comunque determinante, i sindaci di Nettuno e Anzio devono intervenire anche per garantire una adeguata trasparenza che su questo settore, per non chiamarlo business, è più che mai opportuna”.

Santori continua: “Mi domando i motivi di questo immobilismo soprattutto per quanto riguarda i controlli di propria competenza, come il reale possesso dei requisiti minimi di idoneità urbanistica, nonché quelli di sicurezza e agibilità. Così come la Prefettura, anche dovrebbe valutare se non altro la congruità tra le somme da erogare per la gestione e la qualità e quantità dei servizi realmente resi. Le indicazioni che ci forniscono i cittadini sono allarmanti e va fatta immediata chiarezza”.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login