Natale di Roma. L’Esercito italiano: “Dall’alba pronti a vigilare sulla Città eterna”




 

 

Roma  – Oggi, 21 aprile 2017, la città festeggia il suo 2770° Natale di Roma.  

Con un tweet l’Esercito italiano fa sapere:Dall’alba pronti a vigilare sulla Città eterna che oggi celebra il suo Natale“.

Roma sarà questi giorni al centro di grandi iniziative proposte proprio dal Comune, iniziate il 20 e termineranno il 23 Aprile, con letture, concerti, mostre e rievocazioni storiche in un calendario di  44 appuntamenti con visite guidate e laboratori nei musei e sul territorio.

Oggi 21 aprile però è Giornata speciale, nei musei civici e nelle aree archeologiche gratis per tutti (escluso Planetario e spazi espositivi dell’Ara Pacis e del Museo di Roma).

Roma, la bellissima città eterna accoglierà queste  bellissime iniziative ma è alta l’allerta terrorismo, ieri l’attentato a Parigi ha ricordato che non si può abbassare la guardia e il monitoraggio dei siti sensibili e Roma lo è. Ma l’Italia ha dimostrato dI avere un apparto militare, delle forze dell’ordine nonché dei servizi segreti efficiente non secondi a nessuno.

Gli altri eventi in agenda:

Ad aprire il programma degli eventi ieri giovedì 20 aprile dalle 16 alle 19 nella Sala della Protomoteca, la maratona di lettura dei sonetti del Belli, a cura della Sovrintendenza Capitolina con l’Archivio Storico Capitolino e il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli. Un omaggio che la città fa al suo massimo poeta. E poiché oggi Belli è, dopo Dante, il poeta italiano più tradotto al mondo, a leggere i sonetti sono chiamati cittadini romani, italiani ed europei.

Nel pomeriggio alle 17 in piazza del Campidoglio ha tenuto il concerto “Aeterna Roma, realizzato in collaborazione con il coro polifonico “Romanae Voces”.




Ma il cuore delle celebrazioni è oggi  venerdì 21 aprile. La giornata si apre alle 9 sempre in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca, con il seminario internazionale di studi storici “Da Roma alla terza Roma sul tema “Le città dell’Impero da Roma a Costantinopoli a Mosca. Fondazione e organizzazione, capitale e province”. Alle 9.30 la sindaca Virginia Raggi depone una corona d’alloro al Milite Ignoto e alle 10 partecipa alla Messa celebrata dentro Palazzo dei Conservatori. Alle 11, poi, la Sindaca è in Protomoteca per prender parte alle celebrazioni.

Alle 12 sulla piazza del Campidoglio, presente la sindaca Raggi, si esibisce in concerto la Banda Musicale del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale in divisa storica, mentre le bande dei corpi militari animano le piazze di diversi municipi della città.

Appuntamento con l’arte, alle 15:00 nella Sala Pietro da Cortona (Musei Capitolini, Palazzo dei Conservatori), con l’inaugurazione della mostra “Gli autografi michelangioleschi ritrovati: La Cleopatra e il Sacrificio d’Isacco”. Interviene la sindaca Virginia Raggi. Per l’occasione viene presentata al pubblico la recente scoperta di un autografo michelangiolesco rinvenuto, durante un’operazione di restauro, sul verso di un disegno custodito a Casa Buonarroti a Firenze: l’inedito schizzo che raffigura un Sacrificio di Isacco sarà a fianco de La Cleopatra, altro pregevole disegno attribuibile al maestro riscoperto pochi anni fa in analoghe circostanze.

La mattina di sabato 22 dalle 9 alle 13 è dedicata alla seconda giornata del seminario internazionale di studi storici “Da Roma alla terza Roma”, sempre nella Sala della Protomoteca.

La sera, alle 18, Tributo a William Kentridge, a un anno dall’inaugurazione del suo fregio sulle banchine del Tevere. L’iniziativa, nata dalla collaborazione di Acea S.p.A., Roma Capitale, Tevereterno onlus e Teatro dell’Opera di Roma, propone un concerto del Coro del Teatro dell’Opera di Roma, con 85 cantori, due pianoforti e cinque percussioni, diretti dal maestro Roberto Gabbiani.

Chiude le celebrazioni, domenica 23 dalle 11, il corteo del Gruppo Storico romano che parte dal Circo Massimo, passa per i Fori Imperiali e finisce con  la deposizione di una corona di alloro sotto la statua dell’Imperatore.

Per festeggiare il Natale di Roma attraverso il suo imponente patrimonio culturale, la Sovrintendenza Capitolina propone, negli stessi giorni, una nuova edizione del programma didattico Roma vuol dire #Campidoglio #Lupa#MarcoAurelio e molto altro ancora…#Capolavori #Musei, con visite condotte da curatori  e responsabili di musei, per avvicinare turisti e cittadini alla conoscenza diretta attraverso l’osservazione e il racconto di opere, monumenti, luoghi della città: una possibilità per essere informati e consapevoli delle bellezze di Roma e di tutto ciò che da “noto” può diventare “conosciuto”.

 

 

 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login