“PALLA E CHIATTA” , DAL WEB ALLA TV: UN SUCCESSO CONCLAMATO

Intervista esclusiva al duo musicale "Palla e Chiatta"




 

 

La “Freedom- Interview” di oggi è una delle più esilaranti e simpatiche in assoluto. Abbiamo chiesto al duo musicale “Palla e Chiatta”, che da un bel po’ spopola sul web, curiosità e opinioni sui loro progetti musicali. Simpatiche, frizzanti e divertenti, ecco cosa hanno raccontato le protagoniste Manuela Tasciotti e Sabrina Antonetti, in arte “Palla e Chiatta”, ai microfoni di Freedom Press:

Palla e Chiatta un duo musicale unico nel suo genere che conquista sempre più il web. Come nasce l’idea di fare musica attraverso la parodia?
Palla: perché qualunque messaggio arriva meglio e più rapidamente, con una risata! La gente a volte si annoia di sentir parlare “seriamente ” di cose importanti, troppi paroloni, troppo prendersi sul serio di chi “ti fa la morale”. La risata, l’ironia, la leggerezza (che detto da noi) sono le giuste chiavi per comunicare , che i messaggi siano seri o meno.
Chiatta: sono d’accordo con la mia collega ma aggiungerei pure che la parodia ci fa sfogare quella parte “cazzara” che e’ insita in noi! Inoltre usare questo tipo di scelta permette di raggiungere più facilmente l’attenzione di molti,ormai, la parodia è un vero e proprio genere.

E’ sempre attraverso la parodia che trattate temi spesso anche di rilevanza sociale, tra questi, l’invito a lasciarsi travolgere dai peccati di gola. Oggi, l’obesità come l’anoressia sono due facce opposte di una stessa medaglia. Che tipo di messaggio vi andrebbe di lanciare in merito?
Palla:
credo bisogna conoscere i propri limiti. Una persona intelligente lo sa quando sta male . Io almeno una volta l’anno faccio le analisi complete e sono più che a posto , anche se guardandomi magari non si direbbe . Ovvio, se fossi magra faticherei meno a fare le scale , ma per fortuna ci sono gli ascensori. Se il grasso mi portasse dei problemi, dimagrirei , anche se si sta tanto bene .
Chiatta: il binomio obesità= divoratrici seriali di cibo = malattia va analizzato di caso in caso è troppo superficiale sfoderare sempre questa equazione .Conosco tramite internet persone che sono per la massa definite obese ma in realtà hanno appetiti normali ma si trovano a combattere la bilancia a causa di ,disfunzioni ormonali,problemi personali mal gestiti. Persone che sono perennemente a dieta senza risultati,persone provate da tantissime situazioni,io ad esempio soffro di ovaio policistico da tanto tempo e questo certamente non mi aiuta. Per il resto credo che l’attenzione alla salute debba essere una costante di qualsiasi persona,non solo obesi,ma anche fumatori,chi sceglie rapporti sessuali non protetti, etc etc insomma tutta la popolazione.

Parodie di brani scritte da voi stesse, simpatiche gag, ospitate televisive tra cui “Chiambretti Night” , “Eccezionale Veramente “, attrici nel videoclip di “Love me forever” ultimo singolo di Elisa e boom di visualizzazioni: qual è il segreto di cotanto successo?
Palla:
ah boh che bella domanda (ride ndr)! Io quando sono entrata in questo progetto , solo pochi mesi fa , non credevo sarebbe andata così bene . Credo semplicemente che stiamo portando qualcosa di nuovo , qualcosa che in Italia, ma non solo , non c’è . E la gente è incuriosita da noi.
Chiatta: La cosa veramente bella è che noi non ci siamo candidate per nulla, è bastato caricare i nostri video sul web e siamo state investite da richieste! Ci han spiegato che ora le redazioni di programmi hanno delle figure che cercano fenomeni sul web con potenziale adatto alla tv,
e che dire? Speriamo che duri! Noi continuiamo a fare del nostro meglio e non smettiamo di sperimentare .Abbiamo scoperto degli altri talenti,come la comicità che e’innata
ma va affinata da testi adatti e tanto studio e noi vogliamo essere sempre pronte. E’anche vero che siamo uniche nel nostro genere.

Inediti e brani editi: qual è il brano preferito da Palla e Chiatta?
Palla: sono legata a “Geisha” perché è il primo inedito , qualcosa di veramente “nostro”. Per gli editi , sicuramente l’ultimo brano uscito , quello ispirato alla Michielin.
Chiatta: la primissima canzone che ho scritto per Palla e Chiatta e’stata proprio la parodia di “Amici come prima” primo successo sanremese di Paola e Chiara che e’diventata: “Lasagne la Mattina”, quindi direi che quella rimane nel mio cuore ( potrete vederlo on line nelle prossime settimane ); Geisha e’ il primo inedito e occupa un posto speciale sicuramente.

All’ indomani della strage di Orlando è uscita la Cover del brano “Nessun grado di separazione”, da voi riadattata per lanciare una dura condanna contro l’omofobia. Come è nato questo progetto?
Chiatta: La sera della finale dell’Eurovision ero a casa del direttore di All Music Italia,Massimiliano Longo,per tifare la Michielin assieme ad altri artisti tra cui Laura Bono ed autori di brani contemporanei bellissimi,e Massimiliano mi fa: Vi prego coverizzate “Nessun grado di separazione” ma lanciate un messaggio importante dato che voi siete da sempre a favore dei diritti LGBT. Cosi ho preso la “Palla”( non tu,) al balzo e ci siamo messe al lavoro. Siamo soddisfatte, e’un omaggio all’amore dal titolo “Nessun Limite All’Amore “. La frase chiave e’ ” L’Amore non e’il problema ma la soluzione” e credo sia una grande verità.
Palla:  Non possiamo chiamarlo parodia perché non c’è assolutamente nulla di divertente. Porta un forte messaggio che io e Sabrina abbiamo tanto tenuto a portare . La strage di Orlando era lontana quando abbiamo pensato a questo brano , e “purtroppo” ora il brano è ancora più attuale è significativo . Chissà perché alla gente importa tanto del chi fa sesso con chi o chi si sceglie di amare . Abbiamo problemi veramente gravi e lottiamo contro l’amore. Assurdo.

Da sempre vicine al mondo lgbt, avete mai pensato che un giorno potreste involontariamente diventare le nuove icone gay?                                                                         Chiatta: nel mio piccolo io sono stata sempre un eterosessuale attivista per le tematiche gay! Lo sanno tutti e l’ho sempre fatto con tutto quello che mi e’ stato possibile: dalla sola presenza,al cantare,allo scendere in piazza. Ho lavorato in tantissimi locali gay e gayfriendly e lo confesso : piu’ per il pubblico che le organizzazioni in se per se. Molti mi han sempre considerato un’icona nel mondo notturno della capitale e di questo ringrazio ogni persona che ho incontrato in questo spaccato della mia vita. Ma se un domani diventassimo delle vere icone gay non potrei che esserne felice e fare ancor di più per abbattere qualsiasi barriera e retaggio bigotto!
Palla: se sarà perché abbiamo potuto aiutare in qualche modo la causa allora ne saremo entusiaste .




Tra passato e presente: Cosa non rifareste più?
Palla: tutto quello che si è fatto ci ha portato a quello che si è ora , quindi personalmente o come P&C io rifarei tutto allo stesso modo.
Chiatta: Del progetto Palla e Chiatta tutto perché abbiamo ragionato ogni passo e scelto con molta diplomazia ogni step per non fare cadute di stile e poi scomparire. E’un progetto con molte potenzialità e potremmo vanificare un percorso molto bello e pulito che ci sta dando grandi soddisfazioni lavorative ed umane.
Della vita di Sabrina, potessi tornare indietro, farei una selezione più accurata degli amici avuti intorno. Soprattutto di quelli che dicono di aiutarti e poi sparlano in giro inventando robe con una fantasia che manco Spielberg! Quando realizzi chi avevi di fronte nemmeno ci soffri più.

Quali sono i progetti futuri in cui vi vedremo impegnate?
Palla: per l’estate usciranno nuove parodie . Poi c’è in progetto la versione in inglese del nostro singolo “Geisha” . Un nuovo singolo inedito e poi chissà . Noi cerchiamo sempre di espanderci a 360 gradi.
Chiatta:Non dimentichiamo che sulla scia delle nostre apparizioni televisive abbiamo delle date in tutta italia. Ci stan chiamando per delle serate dove allieteremo più gente possibile con i nostri sketch, le nostre parodie e omaggi alle grandi icone della musica italiana e internazionale! Insomma un’estate tra risate e musica! Potete rimanere aggiornati sulla nostra pagina ufficiale
“Palla e Chiatta Official”.

Un saluto ai lettori di Freedom Press
Palla: Un caro saluto, grazie della vostra attenzione e buona estate a tutti!
Chiatta: Vi aspettiamo questa estate assieme a noi e sui nostri social! Non perdiamoci di vista! Un bacio al direttore Christian Montagna che conosco personalmente e faccio un in bocca al lupo per questa nuova avventura! A presto!

di Christian Montagna


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login