PSICOSI DA TERREMOTO: come reagire in caso di pericolo




 

Una nazione spaccata in due: a distanza di pochi mesi, l’Italia è nuovamente colpita da potenti scosse. Ovunque immagini di distruzione , sfollati e sacrifici di una vita svaniti nel nulla.

Lo sciame sismico che dallo scorso agosto causa forti scosse di terremoto non lascia speranze al Centro Italia. Il terremoto del 30 ottobre alle 07:40 ora italiana, avvertito dalla Puglia fino al Trentino ed oltre, è stato localizzato nella zona al confine tra Marche e Umbria. L’epicentro ubicato tra le province di Macerata, Perugia e Ascoli Piceno, a 7 km da CastelSantangelo Sul Nera, 5 km da Norcia e 17 km da Arquata del Tronto ha registrato una magnitudo M 6.5.

La Croce Rossa Italiana ha diffuso alcuni importanti consigli su come reagire durante le scosse di terremoto per evitare la psicosi che sta prendendo piede in tutte le regioni italiane:




  • se ti trovi in un luogo chiuso: cerca riparto nel vano di una porta; riparati sotto un tavolo; non precipitarti verso le scale; tieni in casa una cassetta di primo soccorso.
  • se ti trovi in un luogo aperto: allontanati da costruzioni e linee elettriche; stai lontano da impianti industriali; stai lontano da margini di laghi e spiagge marine; raggiungi le aree di attesa; evita di usare il telefono e l’automobile; in auto non sostare in prossimità di ponti e terreni franosi.

0e667dc3f75d1fa227edaa8202f31c37

(Foto dal web)


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login