Roma, Collatino. Rom ubriaco tenta strage, salvato da linciaggio. Figliomeni (FdI): “Subito provvedimenti”




 

Roma – Il quartiere Collatino diventa teatro di una follia fortunatamente a lieto fine, grazie all’intervento dei residenti che di fronte ad una scena pericolosissima non si sono tirati indietro e hanno fermato l’azione pericolosa di un furgone che stava minando la sicurezza dei pedoni e degli automobilisti. A raccontarci questa storia pazzesca interviene Francesco Figliomeni,  consigliere capitolino di Fratelli d’Italia, accaduta via Collatina:

“Il quartiere Collatino è stato teatro di una situazione surreale con i residenti e gli automobilisti che hanno assistito ad un furgone che ha più volte sbandato causando diversi incidenti stradali con feriti subito soccorsi e portati in ospedale. Il nomade ubriaco alla guida del mezzo è stato fermato dai residenti che, a rischio della propria incolumità, si sono stretti al furgone evitando una strage. La folla dei cittadini presenti inferocita è accorsa immediatamente e solo l’intervento dei Carabinieri ha salvato il rom dal linciaggio

Di fronte a questa tragedia sfiorata è caustico il Consigliere Figliomeni: “Per evitare guai peggiori è necessario che le Istituzioni, Prefetto e Sindaco, affrontino immediatamente ed una volta per tutte la ‘questione Rom’ chiudendo subito i campi innanzitutto iniziando da un controllo a tappeto dei mezzi in loro possesso, furgoni e automobili, spesso senza assicurazione. I cittadini sono stanchi di aiutare economicamente, tramite i milioni di euro che l’amministrazione capitolina spende ogni anno per la gestione dei campi nomadi, chi non rispetta la legge e non ha alcuna intenzione di integrarsi. E’ inaccettabile che dopo il grave fatto dello scorso anno a Boccea dove ha perso la vita una cittadina filippina nulla ancora è stato fatto per fermare chi attenta in questo modo alla vita dei cittadini con veicoli che assolutamente non possono circolare e che devono essere tutti sottoposti a revisione e sequestrati nella stragrande maggioranza dei casi”.




Figliomeni ha anticipato che chiederà immediatamente la convocazione in Commissione Politiche Sociali della Sindaca Raggi e dell’Assessora Baldassarre: “Mi auguro che la Baldassarre non risponda nuovamente che la situazione dei campi nomadi si può risolvere con le ‘Best Practices. La Raggi e l’assessora Baldassarre  dovrebbero entrambe attivare invece per l’immediato intervento del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica anche relativamente all’annosa e non più rinviabile questione dei roghi tossici che quotidianamente avvelenano i residenti” .


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login