Roma, Metro Flaminio. Paracadutisti intercettano latitante internazionale. Fatale fu la mancanza del biglietto




 




Roma – Centinaia le identificazioni effettuate ogni giorno dai militari di Strade Sicure. Soprattutto le metropolitane sono presidiate dalle Forze dell’ordine giorno e notte. Oggi un latitante è stato fermato dai militari del raggruppamento Lazio-Umbria-Abruzzo all’interno della fermata metro Flaminio di Roma.

La mancanza del biglietto della metropolitana è costata cara ad un latitante internazionale, fermato dai militari dell’Esercito, appartenenti al Raggruppamento Lazio-Umbria-Abruzzo, a guida Brigata Sassari, ed impiegati, nel quadro dell’Operazione Strade Sicure, a presidio della fermata Flaminio della metro A di Roma.

I militari, in forza al 185° Reggimento Artiglieria Paracadutisti, si sono insospettiti nell’osservare tre giovani, risultati poi stranieri, intenti ad oltrepassare i tornelli della stazione della metropolitana muniti di due soli biglietti. Immediatamente i paracadutisti, hanno proceduto all’identificazione dei tre individui mettendosi in contatto telefonico con la Sala Operativa della Polizia di Stato per richiedere la verifica dei nominativi.

Si è così scoperto così che uno degli uomini fermati per il controllo era in realtà un latitante, con precedenti penali alle spalle, colpito da mandato di cattura. Il giovane  è stato quindi posto in stato di fermo dai militari dell’Esercito, in attesa dell’arrivo degli agenti della Polizia di Stato, che hanno ammanettato l’individuo e hanno condotto i tre stranieri presso il Commissariato Roma Trevi per gli adempimenti del caso.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login