A San Gregorio Armeno i pastori con il volto coperto: ecco il motivo




 

di Mario Amitrano




Napoli – “Non capisco… Se dà fastidio che le persone si fermano a guardare, è meglio che non li fa i personaggi”: è il commento di uno dei tanti turisti che non riescono a mandar giù la scelta di Ferrigno, uno dei Maestri pastorai più noti di San Gregorio Armeno, a Napoli, che ha deciso di coprire le sue statue più famose, quelle esposte in strada e che rappresentano Pino Daniele, l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri, il presidente De Laurentiis e il calciatore Lorenzo Insigne.

“Motivi di ordine pubblico”, c’è scritto su alcuni cartelli appesi alle statue stesse, le cui teste sono state ricoperte da buste di plastica e nascoste quindi alla curiosità e agli obiettivi delle migliaia e migliaia di visitatori che hanno affollato la zona nel primo sabato di dicembre.

“I personaggi sono coperti per una questione di ordine pubblico – recita testualmente il cartello – . Per facilitare il nostro lavoro e la vostra passeggiata non sostate a lungo a fare foto. Grazie”. Non tutti, però, hanno apprezzato, specialmente coloro che erano in visita a Napoli magari solo per una mezza giornata e non hanno potuto godere appieno, a dire di alcuni di loro, la zona dei pastori.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login