Stadio Olimpico. Alla prima giornata RBS 6 Nations i dragoni del Galles sorpassano l’Italia al secondo tempo




 

di Ci. Ma.

Roma – Tutti gli occhi puntati sullo Stadio Olimpico, teatro della prima uscita della Nazionale Italiana Rugby all’RBS 6 Nations 2017 contro il Galles. Per il quinto anno consecutivo lo stadio accoglie il massimo torneo rugbystico europeo che ha visto gli azzurri, guidati dal neo ct irlandese Conor O’Shea, che oggi ha esordito contro il Galles.

ITALIA CHIUDE IN VANTAGGIO AL PRIMO TEMPO. Il Galles primeggia sulla squadra italiana, ma solo nel secondo tempo. Un bellissimo match quello disputato oggi a Roma, il primo tempo molto equilibrato che vedeva gli azzurri chiudere in vantaggio a Roma sui gallesi per 7-3 grazie alla marcatura al 29’ di Edoardo Gori, l’Italrugby di Conor O’Shea nella seconda frazione di gioco subisce il sorpasso dei dragoni, cinici nel centrare i pali in tre occasioni con il  preciso piede dell’estremo Leigh Halfpenny.




L’ALLUNGO DEL GALLES DECISO PER LA VITTORIA. Il Galles riesce successivamente a marcare in due occasioni siglando l’allungo che risulterà decisivo per il risultato finale, rispettivamente  al 61’ con Jonathan Davies ed al 67’ con Lian Williams, sfruttando una superiorità numerica per un cartellino giallo inflitto contro il pilone sinistro azzurro Andrea Lovotti. L’ultima marcatura dell’incontro per i gallesi porta la firma dell’ala George North, che su un pallone recuperato nei propri ventidue riesce a schiacciare in meta sotto i pali dell’Italrugby.

Ora le parole di Sergio Parisse, capitano della Italrugby sembrano profetiche quelle che aveva dichiarato prima di questa partita importantissima:

“Il 5 febbraio non è una data qualunque. La vittoria contro la Scozia è un ricordo indelebile e bellissimo che rimarrà nella storia della Nazionale Italiana. Il successo contro il Sudafrica anche rimarrà nella storia. Domani inizierà un 6 Nazioni diverso, con un punteggio diverso in termini di classifica e con la nostra motivazione che sarà sempre altissima. La consapevolezza di aver preparato la partita nel modo giusto, al momento, mi rende sereno. Siamo fisicamente pronti e preparati. Vogliamo vincere e dobbiamo essere al 100% in ogni momento della partita”.

Concludeva Sergio Parisse:Il Galles è una squadra molto fisica e veloce. Hanno una grande rosa. Moriarty è un ottimo numero otto e sarà bella la sfida contro di lui. Sarà molto difficile affrontarli. L’obiettivo sarà quello di fare una prestazione di alto livello per ottanta minuti. Ho fiducia sulla qualità del gioco che potremmo esprimere”.

Il prossimo appuntamento per gli azzurri sabato prossimo all’Olimpico di Roma contro l’Irlanda nella seconda giornata del torneo.

E’ il diciottesimo anno consecutivo che la nazionale azzurra partecipa al 6 Nazioni che per questa edizione vede ben tre partite ospitate a Roma. Dopo l’esordio di quest’oggi contro il Galles, l’11 febbraio saranno i temibili irlandesi a scendere sul prato dell’Olimpico per sfidare Parisse e compagni, mentre l’11 marzo sarà la volta della Francia.

F.to FIR

 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login