Terremoto al centro Italia. Forte nelle Marche ma avvertita anche Roma e comuni del Lazio




 

TERREMOTO

La terra trema ancora al centro Italia. In tutte le Marche è stata registrata una scossa di terremoto molto forte dalle zone terremotate dell’Ascolano ad Ancona, a Fabriano e Pesaro.

Molte persone sono uscite di casa spaventate. Tantissime le chiamate ai vigili del fuoco.

Non si sa ancora se ci sono stati danni. Il terremoto è stato avvertito anche a Roma e alcuni Comuni del Lazio. I residenti di Roma sono usciti per le strade impauriti, i lampadari oscillavano anche al piano terra.




Impossibile inizialmente dare dati certi sull’entità delle scosse, il centro terremoti aveva il sito inaccessibile dall’incredibile afflusso degli utenti che cercano notizie.

Già da ieri un terremoto di magnitudo 3.9 (ML, magnitudo Richter) alle 18:53 era stato registrato in provincia di Firenze, molto vicino a Castelfiorentino.

Oggi, 26 ottobre alle 19:10 ora italiana, un terremoto di magnitudo Richter ML 5.4 ha interessato la zona al confine tra Marche e Umbria, poco a nord dell’area interessata dalla sequenza sismica iniziata il 24 agosto con l’evento di magnitudo 6. L’epicentro di questo terremoto è ubicato tra le province di Macerata, Perugia e Ascoli Piceno, a 10 km da Norcia, 22 km da Accumoli e 18 km da Arquata del Tronto.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login