Terremoto Roma. Accertamenti e verifiche tecniche in città. Lunedì 31 ottobre chiuse tutte le scuole




 

SCUOLE TERREMOTO

Roma – Paura per i cittadini romani che si sono svegliati il 30 ottobre con la forte scossa avvertita pesantemente e che ha fatto andare in panico molte persone. A seguito di questa nuova forte scossa di terremoto registrata domenica mattina con epicentro vicino Norcia, la sindaca Virginia Raggi ha convocato in Campidoglio una riunione con gli assessori, con i responsabili della Protezione Civile di Roma Capitale e del dipartimento Simu (Servizio Infrastrutture e Manutenzione Urbana –  Lavori pubblici) per avere un monitoraggio completo della situazione degli edifici pubblici sul territorio della città.

Dalla mattinata sono partite operazioni di controllo.

La Polizia capitolina ha monitorato un edificio in piazza del Caravaggio dove alcuni frammenti di intonaco si sarebbero staccati proprio a causa del sisma.

La stessa Polizia Locale ha disposto la chiusura parziale e temporanea della Tangenziale est, precisamente da scalo San Lorenzo a viale Castrense, in direzione San Giovanni. Il Simu è al lavoro anche a Palazzo Senatorio, dove questa mattina è stata riscontrata una piccola crepa in un intonaco. Le prime ricognizioni hanno escluso problemi alla staticità dell’edificio.




In via precauzionale è stata disposta la sospensione delle visite a Palazzo Senatorio previste per la domenica al fine di consentire i dovuti controlli di sicurezza delle strutture. La stessa sindaca è scesa in piazza per informare personalmente i cittadini e i turisti che aspettavano di entrare.

Metro, chiusa temporaneamente per le prove tecniche. Nella mattinata, per le necessarie verifiche tecniche sono state chiuse temporaneamente le linee della metropolitana ed è stato istituito un servizio bus sostitutivo. Il servizio è stato ripristinato ed è attualmente regolare.

Taske force in Campidoglio. Chiusura scuole. Al termine del vertice urgente che si è svolto in Campidoglio, è stata disposta la verifica di eventuali criticità e danni dovuti agli eventi sismici di questo periodo in tutte le scuole di ogni ordine e grado. La sindaca Virginia Raggi è già in contatto con i Presidenti dei Municipi per il coordinamento delle attività. Per questo motivo lunedì 31 ottobre saranno sospese le attività didattiche, in modo da consentire un rapido accertamento della situazione, assicurando in tal modo garanzie a ragazzi e famiglie. Come previsto con Ordinanza della Sindaca n. 91 del 30 ottobre 2016, si precisa che la chiusura degli istituti educativi e scolastici nel territorio di Roma Capitale per l’intera giornata di lunedì 31 ottobre, riguarda anche nidi e servizi sperimentali 0-6 anni a gestione diretta e indiretta. Inoltre si fa presente che – nella stessa giornata – insegnanti, educatori e educatrici saranno a disposizione.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login