TRAPANI E PESCARA: VERSO UN SOGNO CHIAMATO SERIE A

Domenica 5 Giugno e giovedì 9 giugno in gara di andata e ritorno si disputerà la finalissima dei Playoff di serie B.




 

13342385_1130787246966361_523840002_n

Sono circa 20 milioni di euro tra premi, sponsor e diritti tv che andranno a chi vincerà la finalissima dei Playoff di serie B che si terrà domenica 5 Giugno e giovedì 9 giugno in gara di andata e ritorno. L’ultimo atto di un campionato lunghissimo che ha regalato immense emozioni a due città come Trapani e Pescara, città pronte a festeggiare e a darsi battaglia. Due club che si giocheranno un’intera stagione in 180 minuti, intensi, da cuori forti. Il Trapani accede alla finalissima dopo avere eliminato in semifinale lo Spezia, mentre il Pescara accede per aver eliminato il Novara. Una finale storica per entrambe, la prima nella storia.




Un Trapani da record, sorprendente, una squadra sfrontata e autoritaria, un gruppo di giovani scatenati, alcuni provenienti dai campionati minori, come Montalto, Citro e Raffaello, guidati dal puro sangue Serse Cosmi, hanno fatto impazzire letteralmente il Provinciale di Trapani facendolo diventare l’Inferno granata: una squadra capace di totalizzare 73 punti in campionato, frutto di 20 vittorie e 13 pareggi, aggiudicandosi cosi la terza posizione in classifica. La vetta più alta mai raggiunto nella storia del Trapani Calcio. Ma non basta, le ambizioni sono alte e la posta in gioco allettante: il Trapani vuole stupire ancora, ci crede e lo crede una città intera, forte di giocare il ritorno tra le mura amiche, frutto del miglior piazzamento ottenuto in campionato a discapito proprio del Pescara, arrivato quarto ad una sola lunghezza dai Siciliani.

Il Pescara dal canto suo, vuole ritornare a disputare un Campionato di serie A, che manca dalla stagione 2012/2013, confermando cosi di essere ancora una volta l’unica squadra abruzzese ad aver partecipato alla massima serie. Guidata da Massimo Oddo, una squadra esperta, ma con un attacco giovane e scoppiettante, dove brilla la stella di Lapedula, capocannoniere della Serie B e autore di ben 29 reti, pronto per il grande salto e conteso già da diversi club di serie A. Supportato da Pasquato e Caprari due giovani talenti del nostro calcio.

Non manca nulla, passione, carattere talento e ambizioni. Fiato sospeso e 180 minuti per la storia e per la gloria. Ne siamo certi, sarà una super finale, tutta da seguire. Per il grande percorso e per i risultati ottenuti, entrambe, meriterebbero la gioia della promozione, ma, nella nuova Serie A ci sarà posto solo per una delle due.

Il Trapani per la storia, il Pescara per la gloria: a voi la finale.

di FM10


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login