Modena, omicidio a sfondo sessuale. Arrestati i 5 connazionali che avrebbero soffocato e chiuso in valigia un ventenne cinese





 

 

Modena (Emilia Romagna) – Il racconto di un omicidio a sfondo sessuale. La Polizia di Stato riesce ad individuare gli assassini del ragazzo ventenne residente a Modena trovato morto in una valigia dentro la sua abitazione.




“Erano andati, in cinque, a casa sua, per chiarire una vicenda che coinvolgeva uno del gruppo ma alla fine lo hanno ucciso soffocandolo con un cuscino. Questo è quanto è successo a Modena il 25 novembre: una ragazzo di venti anni, di origini cinesi, è stato ucciso da 5 connazionali minorenni dentro la sua abitazione. Il movente è da individuarsi in alcune foto a sfondo sessuale che coinvolgevano uno degli assassini e possedute dalla vittima che minacciava di divulgarle”.

All’origine del ricatto- spiega la Polizia – il desiderio del ventenne di continuare a frequentare uno dei minorenni che si era fatto ritrarre in pose erotiche, dalla vittima.

I minorenni, tutti residenti a Prato, avevano anche tentato di chiudere il cadavere della vittima in una valigia per poi disfarsene ma sono stati interrotti dal padre adottivo del 20enne che aveva sentito dei rumori nella stanza del ragazzo ma che non si è accorto subito di quanto era successo.

Tre dei cinque sono stati arrestati già nella notte successiva dagli agenti della Squadra mobile modenese, mentre un quarto ragazzo si era costituito. Per il quinto componente il fermo è scattato questa notte.


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login