Home News Italia Cicloturismo: come affrontare l’avventura senza brutte sorprese

Cicloturismo: come affrontare l’avventura senza brutte sorprese

0
ciclismo

Il modo di viaggiare negli ultimi anni è molto cambiato; sempre più persone si ribellano alla vita frenetica della città, sfruttando il tempo libero per dedicarsi alle avventure immersi nella natura. Il cicloturismo rientra sicuramente tra le modalità di spostamento e di turismo preferite dagli italiani e non solo.

Spostarsi in bicicletta permette di visitare luoghi bellissimi, tenersi in forma e godersi il tempo con famiglia e amici e, perché no, anche in solitudine. L’importante è essere bene equipaggiati, scegliendo prodotti di qualità come per esempio Ortlieb, marchio specializzato soprattutto in borse da cicloturismo resistenti e affidabili.

In questo particolare periodo storico poi, il cicloturismo è diventato una valida alternativa al turismo “classico, permettendo una maggiore libertà di movimento e anche un allentamento dell’ansia che purtroppo è ben presente nelle grandi città.

Il cicloturismo però, a differenza del turismo per esempio da villaggio vacanze, ha bisogno di preparativi e di attrezzatura adeguata alle proprie esigenze (e al percorso scelto).  Anche la preparazione fisica prima della partenza non è da sottovalutare. Se si sta programmando una vacanza in bicicletta, anche in famiglia, sarà meglio valutare qualche mini percorso di “allenamento” prima di partire.

 Scegliere l’equipaggiamento giusto

Se ancora non avete scelto la bici che vi accompagnerà nella vostra avventura, valutate bene su quale puntare. Se è la prima volta che vi interessate al cicloturismo oppure non usate la bici molto spesso durante l’anno, è inutile puntare su modelli particolarmente sofisticati e costosi. Meglio orientarsi su bici da turismo comode, robuste e leggere, oppure se pensate di spingervi in percorsi più difficili, potete puntare su una mountain bike.

Per quanto riguarda le borse per il cicloturismo la scelta deve orientarsi su modelli robusti con agganci studiati per adattarsi alla bici senza influire sulla stabilità di quest’ultima. Se per la bici è meglio scendere a compromessi se non si è esperti, per quanto riguarda le borse il consiglio è quello di puntare su modelli resistenti e di buona qualità. Lo zaino infatti andrà ad accogliere le nostre cose ed è importante che rimangano asciutte e protette dagli agenti atmosferici; alcuni modelli inoltre sono rivestiti in materiale  catarifrangente che si rivela molto utile quando si va in giro in bici.

Molto importante è anche la scelta dello zaino. Infatti lo zaino è tra gli elementi fondamentali quando si sceglie l’attrezzatura da mettere insieme prima di una escursione in bicicletta. Lo zaino per bici deve essere capiente e comodo da trasportare, soprattutto se si stanno progettando viaggi su lunga distanza.

È importante che lo zaino sia ferma sulla schiena, cosa che gli zaini normali con soli due spallacci non possono garantire. Gli zaini dedicati al cicloturismo invece sono dotati di agganci che ne garantiscono la stabilità sul corpo del biker oltre ad avere una serie ci caratteristiche specifiche che li rendono adatti anche a sostituire il bagaglio a mano non solo nel cicloturismo, ma anche in caso di viaggi brevi o escursioni a piedi.

Se non conoscete bene i brand di questo settore, per andare sul sicuro vi consigliamo Ortlieb brand tedesco conosciuto per la qualità dei materiali e l’affidabilità dei prodotti che offre. Ortlieb ha una grande varietà dei prodotti adatti a qualsiasi esigenza, ed è davvero impossibile non riuscire a trovare la borsa o lo zaino adatto alla nostra avventura.

L’abbigliamento

l’abbigliamento giusto è molto importante per godersi il viaggio in bici senza rallentamenti e “fastidi”. Consigliamo quindi di scegliere pantaloncini imbottiti o comunque con fondello specifico per assicurare comfort e traspirabilità durante la pedalata; per la parte superiore una maglia intima sportiva traspirante garantirà protezione dal sudore e dalle irritazioni. Se si va in zone non molto calde meglio munirsi anche di giubbino paravento. Per quanto riguarda le scarpe si può puntare su quelle specifiche con possibilità di innesto per la tacchetta oppure ripiegare su quelle da trekking, che si adattano anche alla pedalata.

Infine il casco, che deve essere resistente, leggero e areato. Il casco protegge anche dai raggi del sole ed è un elemento indispensabile per la vostra sicurezza. Non è un elemento da trascurare, anzi!

In conclusione, un vero cicloturista deve essere sempre attrezzato per ogni situazione per evitare brutte sorprese e rovinarsi il viaggio, quindi preparate bene il vostro equipaggiamento e partite all’avventura!