Orrore a Bari. Le Iene scoprono l’inferno della prostituzione minorile. Anche Tommy di solo 8 anni sesso con uomini





 

di Cinzia Marchegiani

Bari (Puglia) – Orrore a Bari. Giri di vite a danno di minori che si prostituiscono con uomini per 20/30 euro per rapporti attivi e passivi anche con piccoli bambini.

Le Iene con un servizio mandato in onda ieri, 19 marzo 207 mostrano il volto della disumanità e dell’abbandono dei minori lasciati in pasto agli orchi. Uomini giovani e meno giovani conoscono bene il mercato dei bambini a Bari. Ragazze e ragazzi giovanissimi che dovrebbero andare a scuola si prostituiscono in  pieno giorno  con uomini che cercano a basso costo sesso con i minori.

Una location è il parcheggio dello stadio San Nicola. Qui si fa sesso con giovani minorenni anche senza preservativo. Alcuni sono della Jugoslavia, alcuni della Bosnia, poi c’è anche un 15enne pugliese.

Poi una scoperta shock, l’inviato a telecamere nascoste fa accomodare nella macchina uno ad uno i minori che si prostituiscono e si fa raccontare la loro vita. I telespettatori hanno conosciuto le atrocità raccontate come se fossero una cosa normale. Poi il gelo. Lui è Tommy, un bambino di solo 8 anni racconta come si sia dato all’età di 5 anni al sesso con gli uomini si fa pagare 100 euro. Tommy mima una masturbazione e fa subito richieste per praticare sesso per fare soldi. Lui dice di essere serio. Lui dall’incontro cerca solo sesso e soldi, con una voce che racconta di una infanzia violata ripetutamente.

Tutti questi minori spesso non frequentano la scuola e cosa ancora più terrificante è che i loro genitori sono consapevoli delle loro prestazioni sessuali, come raccontano le stesse vittime di questo degrado allucinate. Bambini stranieri, molti sono di etnia rom. Mentre i genitori fanno elemosina, loro fanno soldi facili con sesso in tutte le forme e devianze.




Nadia Toffa denuncerà tutto ai Servizi Sociali di zona che (come racconta distano a soli 20 minuti dal campo) immediatamente dopo la denuncia, sicuramente audiovisiva, si è attivata contattando ufficio immigrazione, Polizia Giudiziaria e Municipale.

Il servizio finisce con l’arrivo dei funzionari nei campi dove vivono questi bambini. I minori verranno portati in una comunità protetta a dimenticare gli orrori di un’infanzia ripetutamente violata.

 

 

Video

 

Vite violate in pieno giorno, tutti i giorni. Vite violate scoperte grazie esclusivamente alla denuncia de Le Iene. Sesso facile con i bambini che diventano spesso a loro volta gli orchi dei bambini più piccoli. Protettori e orchi.

Il giro di vite esiste perché persone, pedofili possono comprare con 15 euro la loro depravazione sotto gli occhi di tutti.

 

 

 

 

 


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login