Squarciato il velo sui Vaccini Militari. Audace prova dell’On. Scanu e On. Catalano





 

di Cinzia Marchegiani

Roma – Mercoledì 7 febbraio 2018. Data storica. La tanto attesa Relazione finale sugli esiti della sua attività ispettiva in materia di sicurezza sul lavoro e tutela ambientale nelle Forze armate della Commissione parlamentare d’inchiesta sull’uranio impoverito è stata presentata alla stampa di Montecitorio in diretta dalla webtv della Camera dei deputati.

Presenti il presidente Gian Piero Scanu, alcuni membri della Commissione, Raffaele Guariniello e altri consulenti.

SQUARCIATO IL VELO SUI VACCINI MILITARI.

Risolti gli attriti tra l’On. Gianpiero Scanu, presidente della Commissione d’inchiesta e l’On, Ivan Catalano, vice presidente della stessa commissione d’inchiesta parlamentare oggi finalmente è stato squarciato il velo sui vaccini militari che implicherà grandi cambiamenti anche nel mondo della vaccinazione tutta, visto che riguardano i vaccini umani somministrati anche ai civili nonché bambini.

La Commissione d’inchiesta ha approvato la relazione finale con inserita integralmente la relazione sul tema della profilassi vaccinale dell’On. Ivan Catalano.




Lo stesso vice presidente Catalano ha spiegato che pubblicherà il testo appena verrà reso disponibile dalla commissione nel suo resoconto stenografico.

L’On. Catalano nel dettaglio proprio qualche giorno fa informava che “In questa legislatura la commissione di inchiesta ha fatto un enorme passo avanti rispetto alle precedenti. La novità è stato andare a fondo del concetto di azione multifattoriale delle cause di insorgenza delle patologie neoplastiche e linfoproliferative di cui soffrono i militari“.

“E proprio a luglio 2017, nella relazione intermedia – continuava il vice presidente della CommIssione d’inchiesta parlamentare Uranio impoverito e Vaccini Militari – che avevamo affermato che:

“La vaccinazione concorre alle cause di multifattorialità, da cui derivano poi le patologie neoplastiche e neurodegenerative”.

In questa relazione finale ho portato avanti il discorso, ponendo all’attenzione di tutti:
i risultati delle analisi dei documenti consegnati da AIFA alla commissione, sui componenti dei vaccini, le razioni avverse, le ipersensibilità e le precauzioni d’uso;
– i dati sull’aumento della morbilità nei militari e il confronto con le reazioni avverse;
– il monitoraggio del follow-up di SIGNUM;

Onore all’audacia dell’On. Catalano e quella del Presidente della Commissione suddetta, On. Gianpiero Scanu, oggi si può definitivamente affermare che è stato aperto uno squarcio atteso da tanto tempo sulla documentazione secretata dei vaccini, ma soprattutto è stato realizzato un lavoro d’indagine impeccabile, determinato e che già guarda oltre altri scenari importanti per la tutela della salute dei militari, dei civili e bambini.

Potete ascoltare l’inedita notizia dalla registrazione della conferenza stampa del video sottostante

 

 

Presto pubblicheremo i documenti inediti, per seguire gli aggiornamenti potete seguirci su Facebook cliccando QUI e mettendo mi piace  o Twitter cliccando QUI e mettendo segui


© Riproduzione riservata





You must be logged in to post a comment Login